Festival dell’Economia 2012
31/05/2012



Sarà su "Cicli di vita e rapporti tra generazioni" che relatori di fama internazionale si confronteranno a Trento dal 31 maggio al 3 giugno 2012. Per la settima volta il capoluogo trentino tornerà ad ospitare i protagonisti di ricerche significative che esporranno le loro tesi e promuoveranno il dibattito su un tema di grandissima attualità. Il programma del Festival è stato  presentato dal responsabile scientifico Tito Boeri venerdì 20 aprile 2012 a Milano affiancato dal presidente della Provincia autonoma di Trento, Lorenzo Dellai, il presidente dell’Università degli Studi di Trento, Innocenzo Cipolletta, l’assessore alla cultura del Comune di Trento, Lucia Maestri e l’editore Giuseppe Laterza.

“La Grande Recessione, soprattutto se dovesse essere seguita da una nuova recessione o da un lungo periodo di stagnazione alla giapponese, è destinata a lasciare cicatrici profonde nelle generazioni che si sono trovate, loro malgrado, ad entrare nel mondo del lavoro in questi frangenti. Gli eventi negativi lasciano spesso tracce persistenti nei comportamenti degli individui, ne pregiudicano carriere, i tempi con cui costruiscono una famiglia, li espongono a futuri rischi di disoccupazione, possono avere effetti anche a molti anni di distanza sulla loro salute.” E’ questa la riflessione che Tito Boeri indirizza ai prossimi protagonisti del Festival e al suo ormai fedele e numeroso pubblico. Riflessione che - "mentre siamo alle prese con la drammatica gestione del più immediato presente, quale che sia l’esito delle politiche nazionali, di quelle comunitarie, del governo globale dell’economia - ci riporta alle conseguenze sul medio e lungo termine di ciò che oggi stiamo decidendo per noi ma anche per le prossime generazioni".

L’edizione testimonia e conferma che la preoccupazione degli organizzatori non è quella di aggiungere voci al chiasso che accompagna le dispute sul “qui” e sull’ “ora”, bensì di ragionare sulle prospettive future, di anticipare le domande sul domani e anche sull’avvenire meno prossimo. “C’è un filone di ricerca economica alla frontiera che analizza proprio gli effetti di lungo periodo degli eventi, negativi o positivi, che avvengono nel corso della vita di un individuo, come gli shocks negativi si possano cumulare nel corso del life course - continua Boeri - e la crisi ci lascia in eredità anche un alto debito pubblico i cui oneri finiranno per gravare come un macigno sulle generazioni che iniziano oggi a lavorare”. Un futuro nel quale le generazioni convivono giacché i trasferimenti tra generazioni diverse non riguardano “vite che susseguono”: si nasce, si muore e poi tocca ad un’altra generazione.

Al Festival dell’Economia 2012, si discuterà di come stiamo decidendo per le prossime generazioni, di quale futuro stiamo ponendo le basi, limitando in maniera considerevole la libertà di scelta di chi si affaccia oggi alle professioni, alla costruzione delle famiglie, al governo delle società. L’edizione 2012 conterà fra i suoi partecipanti Elsa Fornero,  Corrado Passera e Corrado Clini, per non parlare degli economisti premi nobel, come Dale Mortensen e Eric Maskin. Sul palco anche la leader della Cgil nazionale Susanna Camusso.

Info @ 2012.festivaleconomia.eu






I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul Portale. Ulteriori informazioni



Associazione Trentino in Moto
C/O Confcommercio Trentino
Via Solteri 78 – 38121 Trento (Italy)
Tel. + 39 0461 880464
P.IVA e CF 02226720221 – Note legali
Invia email
Diventa fan e seguici su:
I Like This on Facebook Vacanze in moto Trentino Youtube Camping Trentino Outdoor Flickr Camping Trentino Outdoor Twitter Vacanze in Trentino Moto Google Plus 

Trentino in Moto